La vita di ognuno di noi è attraversata da periodi più o meno difficili e quando approcciamo a storie di dolore e sofferenza acuta come accaduto a Carlotta Mancini, Francesca Moscardo e Valeria Favorito, crediamo sia doveroso dedicare una profonda riflessione sulla nostra esistenza, sulla normalità delle nostre giornate e su quanto questo sostantivo possa essere effimero e fugace. Spesso il concetto di normalità, assai relativo e strettamente personale, viene interpretato come noia, come il perpetuarsi di giornate uguali l’una all’altra, subendone degli  effetti non sempre stimolanti. A ricordarci quanto sia importante apprezzare tanti aspetti apparentemente banali della vita giunge l’ascolto di queste tre donne la cui normalità è stata stravolta dalla malattia e dal dolore oppure dal vivere una quotidianità fatta di disabilità fisica.

Storie di difficoltà, resilienza e di altruismo che la sensibilità del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha voluto valorizzare con le onorificenze al Merito e che il Sindaco di Verona ha sottolineato con la cerimonia di gratitudine del 23 maggio 2023 a Palazzo Barbieri.

Andrea Scamperle

Presidente VSS

Condividi!